Altri articoli
di 0
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Lampi di guerra
e fulmini su Trump
L'INCHIESTA

Viviamo circondati
da 8mila videocamere
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Dalle buche di Roma
a quelle di Bellinzona
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Ecco come l'Occidente
scoprì la globalizzazione
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Alienati per il lavoro?
La cucina è l'antidoto
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
25.04.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 7 maggio prossimo
18.04.2018
Pubblicato il nuovo sito tematico "Mobilità ciclabile" della Sezione della mobilità [www.ti.ch/bici]
17.04.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, marzo 2018
10.04.2018
Pubblicato il rendiconto 2017 del Consiglio della magistratura
05.04.2018
Tiro obbligatorio 2018
22.03.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, marzo 2018
21.03.2018
L'Ufficio dei beni culturali (UBC) ospite della trasmissione RSI "Finestra popolare" per una serie di incontri dedicati al patrimonio culturale del Cantone Ticino.
21.03.2018
Aperte le iscrizioni all'evento "Un’altra opportunità è d’obbligo - La nuova procedura di annuncio dei posti vacanti" promosso dal Servizio aziende URC della Divisione dell’economia del DFE.
16.03.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, febbraio 2018
12.03.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere Ticino, gennaio 2018 e quarto trimestre 2017

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

FUORI DAL CORO di Giò Rezzonico
Immagini articolo
La "città-regione"
aiuterà il turismo
Giò Rezzonico


La nuova stagione turistica ha avuto in Ticino un inizio modesto a causa della Pasqua molto anticipata e delle condizioni meteo non del tutto favorevoli. Il 2018 difficilmente ripeterà i risultati del 2017, che è da considerare un’annata eccezionale per il concorso di tre avvenimenti particolari: l’inaugurazione di Alptransit, la creazione di Ticino Ticket e l’iniziativa della banca Raiffeisen, che offriva ai suoi clienti il Ticino a prezzi scontati. Anche se non si può più parlare di effetto novità, nel 2018 la nostra destinazione rimane più vicina alla Svizzera centrale grazie al tunnel di base del San Gottardo e all’eccezionale proposta di Ticino Ticket ancora valida. A fare la differenza potrebbe essere l’incognita tempo. E non sarà facile rimediarvi. In Ticino si viene per la bellezza della natura, che quando piove diventa meno attrattiva. D’altronde la maggior parte dei turisti giunge dal nord delle Alpi e parte solo se le previsioni a sud sono buone. Come deplorarli? Non facciamo noi la stessa cosa prima di decidere un weekend di sci in Vallese o nei Grigioni? Per renderci meno dipendenti dalla meteo dovremmo puntare su una clientela diversa, che viene da lontano e quindi non decide in base alle previsioni del tempo. Ticino turismo sta lavorando sui nuovi mercati ma i risultati non saranno visibili a breve termine.
Fra due anni la nostra destinazione avrà però un’altra grande novità: con l’inaugurazione del tunnel ferroviario del Monte Ceneri il Cantone diventerà di fatto una città-regione e ci si potrà spostare in una ventina di minuti tra Locarno, Lugano e Bellinzona, come se il Ticino avesse una piccola metropolitana. Questo aumenterà notevolmente la nostra offerta ai turisti, perché potranno agevolmente dormire a Locarno e andare al concerto al Lac la sera, oppure soggiornare a Lugano e recarsi a Locarno per il Festival del cinema. L’offerta culturale, ma non solo, sarà quindi alla portata di ogni turista, ovunque soggiorni. Si sta inoltre lavorando a un progetto di ampliamento di Ticino Ticket includendo i musei e altre proposte culturali. E questa potrebbe diventare anche un’interessante alternativa in caso di cattivo tempo. La città-regione renderà sempre più attrattivo anche il settore dei pernottamenti para-alberghieri, che in Ticino - e per ora soprattutto nel Locarnese - superano quelli del settore alberghiero. Nel 2013 sono state recensite 31.400 case o appartamenti di vacanza, di cui la metà nella regione Lago Maggiore e Valli (15.700) e un quarto in quella del Lago di Lugano (7.900). Il fatto di avvicinare il Ticino al nord delle Alpi e di trasformare il cantone in una città renderà ancora più attrattivo il mercato immobiliare in tutte le regioni per chi è alla ricerca di una residenza secondaria.
22-04-2018 01:00

I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Siria:
ispettori Opac
entrano
a Douma

Nicaragua:
almeno 10 morti
per le proteste
sulle pensioni