function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};

Una ricerca scientifica sulla trasmissione dei virus
Immagini articolo
"Mascherine utili...
lo abbiamo dimostrato"
ANDREA STERN


È stato uno dei principali interrogativi sorti durante l’emergenza sanitaria: le mascherine servono oppure no? I pareri scientifici sono stati contrastanti e la stessa Organizzazione mondiale della salute (Oms) non si è distinta per chiarezza e coerenza. Ora però su "Nature Medicine" è stata pubblicata una ricerca che potrebbe finalmente aver sgombrato il campo da ogni dubbio.
"Le mascherine chirurgiche possono bloccare la trasmissione dei coronavirus" è la conclusione cui è giunto il team condotto da Nancy Leung e Benjamin Cowling del Centro per l’epidemiologia e il controllo delle malattie infettive dell’Università di Hong Kong. Va detto che la ricerca è stata effettuata prima della scoperta del Covid-19 e quindi prende in considerazione unicamente i coronavirus conosciuti fino ad allora. Ulteriori approfondimenti sono in corso ma secondo i ricercatori ci sono buone probabilità che l’efficacia della mascherina si applichi anche al Covid-19 come ai suoi "fratelli" e "cugini" maggiori.
Alla ricerca hanno partecipato 3363 persone, in due fasi. Per la fase finale sono state scelte 246 persone con infezioni virali respiratorie. È stato chiesto loro di respirare in una macchina chiamata "Gesundheit II" capace di misurare la quantità relativa di virus nell’espirato. La metà delle persone l’ha fatto indossando una mascherina, l’altra metà senza. Chi ha indossato la mascherina ha dovuto posizionarla autonomamente, in modo da tenere in considerazione anche la possibilità di un utilizzo errato.
Ma nonostante questa variabile le mascherine hanno funzionato in tutti i casi. I ricercatori hanno infatti trovato il coronavirus nel 30% dei campioni di goccioline di saliva e nel 40% dei campioni di respiro emessi dalle persone che non indossavano una mascherina. Non hanno invece trovato il coronavirus nei campioni rilasciati dalle persone che indossavano una mascherina.
La mascherina ha dunque dimostrato di essere capace di bloccare le emissioni di coronavirus. Per quanto riguarda i virus influenzali e i rhinovirus responsabili del raffreddore, invece, l’efficacia non è totale. In certi casi questi virus sono infatti stati riscontrati anche nelle secrezioni più piccole di chi indossava la mascherina.
In questo momento però a interessare è la protezione dai coronavirus e in particolare dal Covid-19. La ricerca dell’Università di Hong Kong dimostra che le mascherine sono uno strumento utile e andrebbero indossate da tutti, non solamente da chi presenta i sintomi come tosse e febbre. E chi non dovesse riuscire a trovare una mascherina chirurgica può sempre optare per un’alternativa. "La mia opinione di esperto - ha dichiarato alla Reuters il ricercatore Benjamin Cowling - è che anche le mascherine di stoffa o di cotone possono essere efficaci, seppur forse leggermente meno rispetto a una mascherina chirurgica correttamente indossata".
astern@caffe.ch
19.04.2020


Articoli Correlati
Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Sarà una catastrofe!
No, economia più solida
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
"Le navi delle ong
attirano i barconi"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
L'ideologia tramonta
e le spie battono cassa
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il mondo ha 44 sovrani
ma i "regni" contano poco
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Un viaggio tra i popoli
sull'idea del nuovo inizio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Una Greta, tante Grete
per difendere l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Si pensi anche ai costi
causati da altre limitazioni

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Il Myanmar
chiude le porte
all’inviato
Asean

Gerusalemme:
calma
apparente
dopo gli scontri

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00