Imponenti manifestazioni di piazza in vista delle elezioni
Immagini articolo
Cortei ad alta tensione
da Roma sino a Milano
R.C.


L’Italia si prepara alle elezioni politiche del 4 marzo fra tensioni e manifestazioni. Ieri, sabato, da Roma a Milano, da Brescia a Palermo, è stato un susseguirsi di cortei. Il più imponente è stato quello organizzato dall’Associazione partigiani (Anpi) a Roma al grido "Mai più fascismi", a cui ha preso parte, tra gli altri, anche il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni.  
A Milano hanno invece sfilato gli esponenti dell’estrema sinistra e Fratelli d’Italia.  Tafferugli quando i centri sociali si sono mobilitati per impedire le manifestazioni "di destra" . Un gruppo di partecipanti ha tentato di forzare un cordone di polizia. Già in mattinata un gruppo di studenti in largo Cairoli ha affisso sul monumento a Garibaldi uno striscione con la scritta "Ieri partigiani, oggi antifascisti", per protestare contro il comizio elettorale di Casa Pound. Nel corteo dei Fratelli d’Italia guidato da Giorgia Meloni, partito da via Padova, una delle zone più multiculturali di Milano, è stata srotolata  una bandiera italiana di oltre 200 metri.  Da Porta Venezia si è incamminato invece il corteo della Lega, aperto da uno striscione "Prima gli italiani" che si è concluso in piazza Duomo con un comizio del segretario Matteo Salvini che ha giurato sul rosario  "di essere fedele al suo popolo".
Palermo è stata blindata dalla polizia per la presenza  del  leader di Forza Nuova, Roberto Fiore intervenuto  dopo l’aggressione al capo locale del movimento di estrema destra Massimo Ursino, che martedì è stato fermato in strada, legato e picchiato da almeno sei persone col volto coperto. Il capoluogo siciliano ha visto la contemporanea sfilata dei centri sociali e Potere al Popolo oltre di Forza Nuova.
"Non va sottovalutato il pericolo del fascismo che si presenta in forme anche nuove - ha detto il ministro della Giustizia Andrea Orlando, parlando a margine della manifestazione  di  Roma -, è un pericolo in Italia e in Europa".
25.02.2018


LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

La rivolta dei medici
contro il loro vertice
L'INCHIESTA

"Col telelavoro avremo
impiegati più motivati"
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

L'Emmental migliora
con il rock e Mozart
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il sogno globalista
sulla "via della seta"
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Le famiglie in fuga
dalle paure di Kabul
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La labile ideologia
dei nuovi terroristi
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
L'Ue messa a dura prova
dall'avanzata sovranista
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Cibo e ambiente
allungano la vita
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
21.03.2019
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da giovedì 21 marzo 2019 alle ore 12.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, marzo 2019
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, gennaio 2019
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, gennaio 2019
13.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, febbraio 2019
11.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Risultati provvisori della statistica delle transazioni immobiliari, quarto trimestre e anno 2018
11.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, gennaio 2019
07.03.2019
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da giovedì 7 marzo 2019 alle ore 10.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
27.02.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta dell'11 marzo 2019.
27.02.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, gennaio 2019

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Brexit:
a Londra marcia
per un nuovo
referendum

Gilet gialli,
un sabato
tranquillo