Tensioni nel governo italiano per le grandi opere
Immagini articolo
Anche la Lega a Torino
sfila a favore della Tav
R.C.


Anche alcuni esponenti di rilievo della Lega, ieri, sabato, hanno sfilato a Torino a favore della Tav, il treno ad alta velocità Torino-Lione, contestatissimo dal Movimento 5 Stelle (M5S). In piazza Castello a chiedere al governo di realizzare la linea ferrovia, oltre trentamila persone. In prima fila "le madamine", il gruppo di donne-manager che organizzarono la prima manifestazione il 10 novembre scorso a favore delle grandi infrastrutture. Con loro i presidenti della Regione  Liguria, Giovanni Toti, e del Piemonte, Sergio Chiamparino. Quest’ultimo ha chiesto al governo di prendere una posizione definitiva: "Ora l’analisi costi-benefici c’è, il governo non ha più alibi: decida". Fra i manifestanti  numerosi sindaci e amministratori locali. Tutti senza simboli di partito.
L’iniziativa ha voluto essere apartitica. Presenti anche esponenti della Lega, con il capogruppo alla Camera Riccardo Molinari. "Siamo qui a ribadire una posizione storica della Lega, che è sempre stata a favore delle grandi opere", ha detto, sicuro che con il M5s sarà trovata "una sintesi".  Le tensioni fra i due alleati di governo si stanno facendo sempre più acute, anche se  Luigi Di Maio, vicepremier e leader del Movimento grillino, ha cercato di gettare acqua sul fuoco: "Non mi scandalizza che si vada in piazza a dire che si era per il sì alla Tav - ha risposto Di Maio da Porto Torres, prima tappa del suo tour di 24 ore in Sardegna -. Semplicemente Lega e M5S sono due forze politiche che hanno convinzioni diverse. Per questo abbiamo chiesto un contratto di governo perché io sapevo che ci saremmo ritrovati in queste situazioni". Immediata la risposta dell’altro vicepremier, Matteo Salvini: "Se non c’è una sintesi all’interno del governo, se sulla Tav non c’è un accordo politico la parola passa agli italiani. Ho ben chiaro in testa che voterei a favore dello sviluppo e della crescita". Laconico infine il comunicato dei "No Tav" sulla manifestazione: "Una piazza riempita per campagna elettorale, disinformata e utile solo a legittimare un ennesimo spreco di denaro pubblico".
13.01.2019


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
05.08.2019
Comunicazione Ustat: Pericoli naturali Ticino
30.07.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, secondo trimestre 2019
29.07.2019
Avviso di prudenza del 29.07.2019 nell'accensione di fuochi commemorativi e d'artificio per i festeggiamenti del 1° agosto 2019 [www.ti.ch/incendi-boschivi]
15.07.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, giugno 2019
14.07.2019
Traversa di Cavanna/Bedretto - coordinate 682/152 - Predazione 3 pecore
12.07.2019
Consultabili online le temperature dei fiumi misurate in continuo presso le stazioni idrologiche cantonali e federali [www.ti.ch/oasi]
06.07.2019
Alpe Pesciora/Bedretto - coordinate 681/151 - Predazione 3 pecore
28.06.2019
Servizio militare: giornate informative 2019
27.06.2019
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2018
26.06.2019
L'ufficio dei beni culturali segnala la pubblicazione di un nuovo sito tematico dedicato al Monetario cantonale [www.ti.ch/monetario]
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
A Hong Kong la rivolta
che cambierà la Cina
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I migranti in Libia
come arma di ricatto
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La fuga dei miliardari
imbarazza gli Emirati
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il tiranno Salvini
al ballo del Papeete
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Onda verde e giovane
delle nuove generazioni
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"


La copertina
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Le pubblicazioni
di Rezzonico
Editore

Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Indonesia:
Giacarta,
la città
che affonda

Open Arms,
Salvini autorizza
lo sbarco
dei minori

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00